morte di cioccolato

Morte di cioccolato. Ada, torte e delitti

Morte di cioccolato

Morte di cioccolato. Ada, torte e delitti

di Michela Gecele

Droga, cioccolato, veleno. Piacere e morte. È con queste parole che si può riassumere l’avventura della sociologa Ada Hartmann.

Un racconto che inizia con un romantico incontro, che tutto fa presagire tranne un risvolto dalle tinte gialle.



La storia si districa in un dettagliato panorama, descritto meticolosamente dalla scrittrice. Leggendo, infatti, vi sembrerà di passeggiare tra Berlino e Catania tenendo in mano una cartina geografica.

Ma non vi basterà immaginare il paesaggio, ne sentirete i profumi e i sapori e il tutto sarà accompagnato da una crescente curiosità di scoprire perché, quel cioccolato tanto amato, pervaderà la protagonista di un senso di malessere.

 

morte di cioccolato

L’autrice

Michela Gecele, nata, cresciuta e vissuta a Torino, da qualche anno risiede a Catania. L’insolito cognome che porta proviene, come la famiglia paterna, da Pieve Tesino (TN). Medico e psicoterapeuta, si interessa alle connessioni fra gli esseri umani, il mondo in cui sono immersi e le lingue che parlano. Condivide, da molti anni, la passione per la letteratura di genere – i “gialli” – con la sorella Piera.

Valutazione:       

Elena Rossi

 

 

 

Commenti

commenti