fbpx
Arrestato lo stalker di Alessia Orro – CriminalMente
Arrestato lo stalker di Alessia Orro
Tempo di lettura: 2 minuti

Arrestato lo stalker di Alessia Orro. Si tratta di un uomo di 52 anni della provincia di Novara. L’arresto è avvenuto al termine del volo con il quale Angelo Persico, lo stalker, aveva seguito la 21enne pallavolista della “Unet Yamamay” di Busto Arsizio. La vicenda va avanti da mesi con minacce e pedinamenti.



Dallo scorso gennaio, l’uomo inviava molto frequentemente messaggi attraverso i canali social dell’atleta. Voleva che la Orro diventasse la sua fidanzata. Nonostante i ban ricevuti, l’uomo ha continuato con le sue azioni cambiando numerosi profili. Oltre a improbabili “dichiarazioni d’amore”, l’uomo inviava messaggi contenenti oscenità e minacce. Anche nel proprio profilo Facebook, l’uomo postava frasi come: “Ti amo, se vuoi sono qui per te, aiutami anche tu”.

Arrestato lo stalker di Alessia Orro

Arrestato lo stalker di Alessia Orro. L’azione di stalking

Lo stalking virtuale non è bastato. Angelo Persico ha, dunque, iniziato a seguire la giovane durante le trasferte del proprio club di appartenenza, ma anche durante le gare della Nazionale di pallavolo. In alcune occasioni avrebbe anche prenotato lo stesso albergo che ospitava la squadra. In questo modo riusciva a presentarsi di fronte alla ragazza con l’obiettivo di incontri di natura sessuale.



Con l’inizio del campionato, l’uomo ha sottoscritto un abbonamento di tipo “Vip” che concede ai fan di accedere ad aree riservate e a momenti dedicati all’incontro con le giocatrici. Anche in questo caso l’intento era quello di avvicinare Alessia Orro.

Le indagini

A coordinare le indagini, nei confronti dello stalker Angelo Persico, è stata la squadra del Commissariato di Busto Arsizio. Secondo gli investigatori, l’uomo avrebbe perseguitato in passato altre due donne. In una occasione, poi, sarebbe stato trovato in possesso di due coltelli, aveva subito un’arresto ed era stato condotto in carcere.

Arrestato lo stalker di Alessia Orro

La Procura della Repubblica ha richiesto la custodia in carcere e gli agenti hanno eseguito la misura lunedì 23 settembre 2019. All’aeroporto di Malpensa, appena sceso dal volo proveniente da Olbia, l’uomo ha trovato gli agenti di Polizia che lo hanno arrestato. Anche in quell’occasione, l’uomo si trovava in Sardegna per seguire Alessia Orro che aveva disputato un’amichevole con la sua squadra.



Roberto Molino

Redazione CriminalMente





Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: