fbpx
Con il sangue agli occhi – CriminalMente
Con il sangue negli occhi
Tempo di lettura: 2 minuti

Con il sangue agli occhi

Federica Sciarelli e Antonio Mancini

Con il sangue agli occhi

Con il sangue agli occhi: la recensione

In questo libro intervista, Federica Sciarelli ricostruisce la storia e le dinamiche della banda della Magliana a partire dai resoconti di Antonio Mancini, uno dei membri principali dell’organizzazione e oggi collaboratore di giustizia.

Il racconto si snoda fra i maggiori fatti di cronaca italiani degli anni ’70 e ‘80, per giungere poi a chiarire la nascita e l’evoluzione del caso Mafia Capitale.

I punti di forza di questo lavoro sono senz’altro lo stile e il linguaggio utilizzati. La prosa giornalistica veloce e incalzante della Sciarelli rende la narrazione avvincente e mai stagnante; i dialoghi e le conversazioni raccontati da Antonio Nino Mancini sono fedelmente riportati in dialetto romanesco, consentendo così al lettore di immergersi ancora di più nel contesto e nelle vicende esposte.



Tutti gli ex membri dell’organizzazione sono tratteggiati con una spontaneità e una precisione che possono emergere soltanto dalle descrizioni di chi li ha conosciuti di persona, così che è possibile farsi un’idea ben definita di ciascuno di loro e comprenderne ogni sfaccettatura. Brillante è anche il distaccarsi, talvolta, dalla storia principale per focalizzarsi sulla vita attuale di Nino, fra l’impegno per il sociale e i rimorsi legati al passato.

Gli autori

Con il sangue agli occhi

Federica Sciarelli, nata nel 1958 a Roma, è una giornalista, conduttrice televisiva e scrittrice italiana nota soprattutto per il programma “Chi l’ha visto?”.

Ha scritto altri libri su diversi importanti casi di cronaca italiana: marchi di garanzia di questa autrice sono la professionalità e le informazioni curate e dettagliate che potete trovare al loro interno.

Con il sangue agli occhi

Antonio “Nino” Mancini, nato nel 1948 a Castiglione a Casauria, è un collaboratore di giustizia ed ex esponente dell’organizzazione malavitosa romana Banda della Magliana.

Dopo il suo pentimento si è dedicato non solo alla scrittura, ma anche all’assistenza dei ragazzi disabili e ad altri nobili progetti, fra cui narrare i suoi trascorsi nelle scuole.

Con il sangue agli occhi è certamente il suo libro più famoso, ma non l’unico: caratteristica costante dei suoi libri è il suo stile molto diretto, vero, nudo e crudo.



Valutazione:

Alessandra De Luca

Alexandra Francavilla

Autrici Freelance





Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: