fbpx
Continui maltrattamenti a scuola: violenze gratuite e inaudite
maltrattamenti a scuola
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nuovo caso di maltrattamenti avvenuti a scuola. Ci troviamo in Sicilia, a Vittoria, in provincia di Ragusa. La Polizia di Stato ha spiegato come le angherie venivano perpetrate da tempo da due maestre nei confronti dei minori. Il tutto si svolgeva attraverso spintoni, strattoni, umiliazioni, vessazioni durante i quali i bambini dell’asilo non reagivano all’interno di un clima di terrore e spavento.

Tali violenze sono state filmate da alcune telecamere in cui la Questura di Ragusa mette in evidenza ciò che è stato riportato anche da Sky TG24: “Si tratta di gratuite e inaudite violenze fisiche ai danni dei bambini”.

Maltrattamenti a scuola: il Codacons punta il dito verso il Parlamento

Il Codacons davanti a tali, e ripetuti, atti di violenza ha sottolineato l’importanza di installare le telecamere di sicurezza in tutte le scuole d’Italia, in modo tale da poter prevenire e punire nell’immediatezza tali reati. D’altronde, l’associazione a tutela dei consumatori fa notare come tale proposta di legge, sia ferma in Parlamento da più di tre anni.

A tal proposito, nei confronti delle maestre è stata eseguita un’ordinanza del Gip, che ha disposto gli arresti domiciliari.

 

Fonte: LaPresse; Sky TG24.

Redazione CriminalMente

 

Nuovo caso di maltrattamenti avvenuti a scuola. Ci troviamo in Sicilia, a Vittoria, in provincia di Ragusa. La Polizia di Stato ha spiegato come le angherie venivano perpetrate da tempo da due maestre nei confronti dei minori. Il tutto si svolgeva attraverso spintoni, strattoni, umiliazioni, vessazioni durante i quali i bambini dell’asilo non reagivano all’interno di un clima di terrore e spavento.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: