fbpx
Coronavirus, ricarico 6000% su mascherine. Maxi sequestro in 22 comuni
coronavirus
Tempo di lettura: < 1 minuto

Approfittavano del Coronavirus per truffare i clienti. In 22 comuni della provincia di Bari, la Guardia di Finanza ha eseguito perquisizioni in 30 società. L’indagine riguarava presunte manovre speculative, fraudolente e truffaldine nel commercio delle mascherine protettive e dei presidi medico-chirugici disinfettanti, tra tutti l’amuchina.

Il sequestro ha riguardato mascherine, gel e salviette per un valore commerciale di 220mila euro. I titolari delle imprese sono principalmente di nazionalità italiana e cinese. Si tratta di società operanti nel settore della produzione di cosmetici e commercio all’ingrosso e al dettaglio. Alcuni di questi, utilizzavano anche piattaforme di e-commerce per vendere saponi, detersivi, profumi e così via.

Coronavirus, l’indagine coinvolge anche alcune farmacie

Gli investigatori della Guardia di Finanza hanno perquisito anche alcune farmacie della provincia di Bari. Qui hanno potuto verificare come alcuni esercizi vendessero delle mascherine a un prezzo rincarato fino al 6000%.

Durante una conferenza stampa della Guardia di Finanza è emerso che:

Nello specifico, è emerso che gli esercenti, allo scopo di massimizzare il proprio guadagno, avevano acquistato maxi confezioni di mascherine per poi immetterle in consumo, dopo averle riconfezionate, in singole bustine trasparenti.

Inoltre sono stati individuati venditori che offrivano gel e salviette igienizzanti per le mani presentandoli, con scritte e simboli ingannevoli sulle confezioni nonché con messaggi pubblicitari, come prodotti con azione disinfettante.

L’azione di perquisizione, con il coordinamento della Procura di Bari, ha visto la partecipazione di 130 militari delle Fiamme Gialle nei comuni di: Acquaviva delle Fonti, Altamura, Andria, Bari, Bitonto, Capurso, Castellana Grotte, Conversano, Gioia del Colle, Gravina in Puglia, Grumo Appula, Locorotondo, Minervino Murge, Modugno, Mola di Bari, Monopoli, Noci, Palo del Colle, Polignano a Mare, Putignano, Ruvo di Puglia e Toritto.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: