fbpx
detenuto evade a torino

Detenuto evade a Torino. Non ha fatto rientro al carcere minorile Ferrante Aporti di Torino, dove sta scontando una pena per reati commessi quando era ancora minorenne.



L’uomo, Petri Gabriel Dumea, ha 23 anni ed era in permesso premio. Il rientro era previsto per sabato sera. Passate le 24 ore di assenza è subito scattato l’allarme di ricerca per evasione.

detenuto evade a torino

Detenuto evade a Torino: chi è l’evaso

Petri Gabriel Dumea aveva 17 anni quando è stato condannato per essere stato il complice di David Cristian Alexa, soprannominato “il macellaio“. 11 anni la condanna di Dumea. La stava scontando nel carcere minorile Ferrante Aporti.

Il reato commesso insieme ad Alexa è quello di omicidio. David Cristian Alexa aveva, infatti, ucciso a colpi di machete un suo connazionale, Gheorge Cimpoesu. Lo aveva mutilato con una lama di 61 centimetri. Petri era dunque il suo complice. La vicenda era avvenuta nel quartiere Aurora di Torino, in via Alimonda.

detenuto evade a torino

Petri Gabriel Dumea aveva procurato l’arma ad Alexa, lo aveva accompagnato nel luogo del delitto e gli aveva procurato un rifugio per tentare di sfuggire alle Forze dell’Ordine dopo aver commesso l’omicidio.

Le reazioni dell’Osapp

I primi a commentare l’accaduto sono stati i sindacalisti dell’Osapp, l’organizzazione sindacale autonoma di polizia penitenziaria. A parlare è stato il segretario generale Leo Beneduci che ha dichiarato: “Ancora un detenuto si è sottratto alla esecuzione della pena, l’ennesimo episodio rende nuovamente testimonianza del fallimento del sistema penitenziario italiano, anche per l’enorme dispendio di uomini e di mezzi che saranno impegnati a Torino nella ricerca di chi avrebbe dovuto espiare del tutto il proprio debito nei confronti della collettività”.

detenuto evade a torino

Nei giorni scorsi c’era stata un’altra evasione a Torino. In quel caso si trattava della Casa Circondariale Lorusso e Cutugno, nel quartiere Le Vallette. L’evaso è un uomo di 52 anni, ergastolano in regime di semilibertà.

Redazione CriminalMente



Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: