fbpx
Femminicidio: tenta di dare fuoco alla compagna. - CriminalMente
femminicidio

Nel pomeriggio del 25 maggio, un altro caso di tentato femminicidio che si aggiunge ai tantissimi già avvenuti quest’anno da sommare a tutti i femminicidi veri e propri.

Questa volta siamo a Montecatini Terme, in provincia di Pistoia. I fatti si sono svolti di fronte a una scuola elementare della città. La donna stava aspettando l’uscita del figlio in compagnia di un’amica.

femminicidio

Tentato femminicidio: la ricostruzione della vicenda.

L’uomo avrebbe raggiunto la donna di fronte alla scuola elementare e l’avrebbe colpita con una chiave inglese. Anche l’amica è stata colpita con il medesimo oggetto. Poi, l’uomo ha cominciato a gettare benzina su entrambe le donne, nel tentativo di farle bruciare vive. Il tempestivo intervento di alcune persone, che avrebbero subito chiamato il 112, ha messo in fuga l’uomo.



Non appena intervenuti, i Carabinieri avrebbero subito trovato sul luogo una bottiglia di plastica con della benzina ancora al suo interno. Inoltre è stato ritrovato anche il cellulare dell’uomo, probabilmente caduto dalle tasche durante la colluttazione. Le donne sono state accompagnate in ospedale con una prognosi di 10 giorni.

L’uomo era già stato denunciato dalla donna diverse volte per maltrattamenti e lesioni. Era convinto che la compagna lo tradisse e per questa ragione la maltrattava. L’ultimo episodio, prima di questo, era avvenuto alla presenza del figlio minore. Proprio quest’ultimo avrebbe chiamato il 112 per richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

femminicidio

Le indagini e i provvedimenti di tutela

Del caso se ne sta occupando la Procura, insieme ai militari del Norm e con il coordinamento del pm Luigi Boccia. Nella giornata di ieri, l’uomo è stato arrestato con un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia, emessa dal gip Patrizia Martucci.

Per la vittima e il figlio minore della coppia è stato attivato il protocollo rosa con il trasferimento di entrambi in una struttura protetta. Per questa ragione, non verrà svelata l’identità di nessuna delle persone coinvolte nella vicenda.

femminicidio

Roberto Molino

Fonti: Ansa; IlTirreno.

[amazon_link asins=’8845921549,8830436070,8817072346′ template=’ProductGrid’ store=’crimin-21′ marketplace=’IT’ link_id=’84df0294-46b2-11e7-844d-01de6c21c163′]

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: