fbpx
Giallo di Piacenza, Elisa Pomarelli strangolata: aveva respinto il suo assassino. Arrestato Massimo Sebastiani – CriminalMente
Tempo di lettura: 2 minuti

Giallo di Piacenza, Elisa Pomarelli strangolata: aveva respinto il suo assassino. Arrestato Massimo Sebastiani. Tragico epilogo per il giallo di Piacenza sulla coppia scomparsa da circa due settimane. Elisa Pomarelli è morta, uccisa dall’operaio di 45enne Massimo Sebastiani a cui si stava dando la caccia.



Le Forze dell’Ordine hanno rintracciato l’uomo, nascosto nel solaio di una casa sulle colline piacentine, e lo hanno tratto in arresto. Proprio grazie alla sua individuazione gli inquirenti sono riusciti a trovare nel giro di poche ore il corpo senza vita dell’impiegata 28enne.

Giallo di Piacenza, Elisa Pomarelli strangolata: aveva respinto il suo assassino.

In seguito ad ulteriori approfondimenti investigativi, è stato arrestato con l’accusa di favoreggiamento personale un secondo uomo, Silvio Perazzi, padre dell’excompagna di Massimo Sebastiani. La posizione di Perazzi era già al vaglio degli inquirenti per aver aiutato l’omicida a nascondersi, eludendo le ricerche.

Giallo di Piacenza Elisa Pomarelli strangolata

Dopo l’arresto, Sebastiani ha condotto gli inquirenti nel punto in cui si trovava il cadavere della giovane, a qualche centinaio di metri da un’abitazione in località Costa di Sariano, nel Comune di Gropparello, che risulta essere proprietà di Perazzi. Il corpo era stato seppellito in una zona molto impervia, in un fossato nei pressi di un bosco, e per recuperarlo si è reso necessario l’intervento di una squadra di Vigili del Fuoco.

Arrestato Massimo Sebastiani.

Le forze dell’ordine riferiscono che al momento dell’arresto Sebastiani non ha opposto resistenza, provato dalle due settimane di latitanza, ed è scoppiato a piangere. Condotto in caserma, l’uomo ha raccontato gli ultimi istanti di vita di Elisa, uccisa il giorno stesso della sua scomparsa avvenuta domenica 25 agosto, dopo un pranzo consumato insieme in una trattoria.



Elisa sarebbe stata strangolata perchè aveva deciso di non frequentare più l’uomo. Sebastiani, ossessionato dalla sua vittima che frequentava da circa 3 anni, ne parlava come se fosse la sua fidanzata ma lei lo vedeva solo come un amico.

Giallo di Piacenza Elisa Pomarelli strangolata

Non ci sembra un delitto premeditato” hanno dichiarato il colonnello Michele Piras e la Pm Ornella Chicca in un incontro ufficiale con la stampa, “piuttosto un gesto improvviso”. L’uomo è al momento accusato di omicidio e occultamento di cadavere, mentre si attendono i risultati dell’autopsia sul corpo della giovane.

Al vaglio degli investigatori c’è ora la posizione di Perazzi, il quale avrebbe aiutato Sebastiani a nascondersi. Resta da capire se sia coinvolto anche nell’occultamento del cadavere di Elisa e se altri soggetti abbiano avuto un ruolo nell’aiutare l’omicida a eludere le ricerche per ben 2 settimane.



Mariarita Cupersito

Autrice Freelance





Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: