fbpx
Mafia Capitale, il PM: 28 anni a Carminati, 26 anni a Buzzi - CriminalMente
Tempo di lettura: 2 minuti

Per Mafia Capitale, la richiesta della Procura della Repubblica è a “tolleranza zero” per i due imputati eccellenti, Massimo Carminati e Salvatore Buzzi.

mafia capitale

Al quarto giorno di requisitoria il procuratore aggiunto Paolo Ielo e i pm Luca Tescaroli e Giuseppe Cascini hanno avanzato le loro richieste al giudice aggiungendo il riconoscimento di Carminati come “delinquente abituale”. Sarcastica la risposta con le braccia alzate al cielo in segno di vittoria.

Mafia Capitale: 515 anni di carcere per i 46 imputati

“Gli appalti della pubblica amministrazione sono stati gestiti come fette di una caciotta, un qualcosa da spartire e non certo facendo attenzione al bene comune”. Lo ha detto il procuratore Paolo Ielo. Per la prima volta viene chiesta la condanna di associazione mafiosa in un contesto di colletti bianchi.

Coinvolte 46 persone tra cui l’AD Ama Franco Panzironi. Per lui sono stati chiesti 21 anni. Coinvolto anche l’ex capogruppo PdL Luca Gramazio. Per lui la richiesta è di 19 anni e sei mesi. Il totale degli anni di carcere di tutti i coinvolti è pari a 515.

mafia capitale

La procura ha chiesto, inoltre, la restituzione di tutte le tangenti. Circa 300 mila euro a Panzironi, 182 mila a Pucci, e 113 mila a Gramazio. Per Carminati e Buzzi “solo” 20 mila euro a testa.

Sentenza entro la prima metà di luglio

Dall’8 maggio cominceranno le arringhe difensive degli avvocati degli indagati di Mafia Capitale. Si comincerà da quelle con meno capi di imputazione. Il 5 e il 6 giugno sono previste quelle per la difesa di Salvatore Buzzi. Il 12 e il 13 toccherà ai difensori di Massimo Carminati. Se il calendario dovesse essere rispettato, entro la prima metà di luglio potrebbe esserci la sentenza della Corte.

mafia capitale

La nuova mafia, creatasi senza violenza attraverso gli appalti e ponendo le proprie radici nella Capitale, potrebbe vedere la sua fine proprio grazie a questa sentenza. Le migliaia di pagine di intercettazioni, i pedinamenti, le microspie e gli accertamenti finanziari potrebbero condannare definitivamente quello che è stato definito un “karaoke della corruzione”.

mafia capitale

Roberto Molino

Redazione CriminalMente

Fonti: FattoQuotidiano; La Stampa; Ansa.it; Repubblica.

 

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: