fbpx
Meredith Kercher, dieci anni dal suo omicidio – CriminalMente
Meredith Kercher, dieci anni
Tempo di lettura: 2 minuti

Meredith Kercher, dieci anni dal suo omicidio. Tanto è passato dall’omicidio della giovane Meredith. L’omicidio è, infatti, avvenuto nella notte tra il 1° e il 2 novembre 2007. La ragazza aveva 22 anni quando è stata uccisa all’interno della sua camera, nella casa in cui abitava a Perugia.



La vittima era una studentessa londinese, in Italia nell’ambito del progetto Erasmus. Era, quindi, una studentessa all’Università di Perugia. Condivideva la casa con una studentessa statunitense, Amanda Knox, e altre due studentesse italiane. Alla vittima fu tagliata la gola e furono inflitte 47 coltellate.

Meredith Kercher, dieci anni

Meredith Kercher, dieci anni dal suo omicidio: le conseguenze

Ad oggi, l’unico condannato, nel processo relativo alla morte della Kercher, è Rudy Guede. 16 anni di carcere per concorso in omicidio. Raffaele Sollecito e Amanda Knox, gli altri due imputati, sono stati assolti in Cassazione “per non aver commesso il fatto“.

Meredith Kercher, dieci anni

Rudy Guede, durante questi anni di carcere, si è laureato in Scienze Storiche del Territorio e della Cooperazione Internazionale all’Università di Roma Tre. Raffaele Sollecito, laureato in ingegneria informatica, ha avviato una sua start-up e ha scritto due libri sulla sua vicenda. Amanda Knox è rientrata negli Stati Uniti dopo l’assoluzione e ora scrive per alcuni giornali statunitensi. Nel 2016, Netflix ha realizzato un documentario che tratta il punto di vista di Amanda sulla vicenda.

Meredith Kercher, dieci anni

Il decimo anniversario

Il decimo anniversario della morte di Meredith Kercher verrà vissuto privatamente dalla famiglia della giovane vittima. Ci sarà una cerimonia nella chiesa del cimitero in cui è sepolta, alle porte di Londra. A Perugia, invece, c’è il totale silenzio. Nessun ricordo da parte delle istituzioni. E anche in città è difficile sentir parlare della vicenda.

Meredith Kercher, dieci anni

La casa di via della Pergola, in cui è stato commesso il delitto, è completamente cambiata. Dall’esterno appare quasi irriconoscibile. All’interno è tornata ad essere abitata. Qualcuno, ogni tanto, si ferma di fronte al casolare, e scatta una fotografia.

Redazione CriminalMente



Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: