fbpx
Orrore a Ferrara: nipote uccide la nonna a pugni – CriminalMente
ferrara, nipote uccide la nonna
Tempo di lettura: 2 minuti

Un episodio di violenza inaudita è avvenuto nella serata di ieri, mercoledì 20 novembre, a Ferrara. Pier Paolo Alessio, un ragazzo di 22 anni ha ucciso la nonna a mani nude, probabilmente per questione di soldi. La vittima, Maria Luisa Silvestri, aveva 71 anni.

Inveisce contro la nonna e la uccide a mani nude

L’orrore è avvenuto attorno alle ore 21. In base a quanto riportato da una prima ricostruzione, la nonna e il nipote si trovavano all’interno dell’automobile. I due avrebbero iniziato a discutere, probabilmente per motivazioni economiche, e il 22enne avrebbe iniziato a inveire contro la donna, la quale era alla guida. Successivamente, avrebbe iniziato a picchiarla violentemente, fino a causarne la morte.

Il fatto sarebbe stato notato da alcuni automobilisti, che hanno visto l’auto procedere a un’andatura stranamente lenta. Gli stessi automobilisti, aiutati da un Carabiniere fuori servizio, hanno, poi, bloccato il ragazzo.

A niente sono serviti i soccorsi: al loro arrivo, la donna era già priva di vita.

I precedenti

Comunque, allertate dagli automobilisti, sono intervenute due pattuglie di Carabinieri, i quali hanno fermato sul fatto e posto in stato di arresto il giovane, con l’accusa di omicidio volontario.

Il ragazzo è stato, quindi, portato in Caserma ed è stato interrogato, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. Tuttavia, sono ancora ignoti i motivi che hanno spinto il 22enne a uccidere la nonna.

In aggiunta, dalle prime informazioni trapelate, è emerso che Alessio era già conosciuto alle Forze dell’Ordine, per problemi legati alla tossicodipendenza e a precedenti atti di violenza verso i familiari. Solo nel 2017, la nonna lo aveva denunciato a seguito dell’ennesime percosse subite. Il ragazzo era stato allontanato dalla casa della donna, in cui viveva stabilmente, con un divieto di avvicinamento.

Le parole dei testimoni

Intervistati dai giornalisti de “La Nuova Ferrara”, gli automobilisti intervenuti hanno raccontato quanto visto. In particolare, una testimone ha rivelato di essersi accorta, insieme al marito, che qualcosa non andasse nell’auto in cui si trovavano la nonna e il nipote: “Abbiamo fatto il giro e la signora era già evidentemente collassata. Il nipote continuava a darle delle botte. Nel frattempo, è arrivato un carabiniere fuori servizio. Il carabiniere si è occupato della signora, mio marito ha immobilizzato il ragazzo

Comunque, nonostante l’intervento delle Forze dell’Ordine, l’autore dell’orribile gesto ha tentato più volte la fuga: “Sono arrivati due pattuglie di Carabinieri e l’hanno messo in macchina. Lui ha provato a scappare, batteva la testa. Non era normale”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: