fbpx
Spari nel quartier generale di Youtube in California

Spari nel quartier generale di Youtube in California. Sono stati attimi di terrore a San Bruno. In un caffè all’aperto del campus della sede centrale di Youtube, una donna ha sparato diversi colpi di pistola prima di uccidersi.



Alcuni testimoni parlano di circa venti colpi. Dalle prime ricostruzioni, la donna era in cerca del fidanzato. Quindi, immediatamente esclusa la pista del terrorismo. Sul posto la Polizia, che ha esortato il pubblico a tenersi lontano dal luogo.

Spari nel quartier generale di Youtube in California. 4 feriti.

La donna è riuscita a colpire quattro persone. Tre di queste sono ricoverate al San Francisco General Hospital. Un portavoce ha riportato che un uomo di 36 anni si trova in “condizioni critiche“. La seconda vittima, invece, è una donna di 32 in “condizioni serie“. Infine, una donna di 27 in “condizioni discrete“.

Spari nel quartier generale di Youtube in California

Non ci sono informazioni circa il quarto ferito che pare sia stato trasportato in un ospedale differente rispetto al San Francisco General Hospital.

La reazione di Google

Le prime parole sulla vicenda sono arrivate da Sundar Pichai, amministratore delegato di Google. “So che molti di voi sono in stato di shock. Nei prossimi giorni, continueremo a fornire sostegno per aiutare tutti nella nostra famiglia Google e riprenderci da questa inimmaginabile tragedia“.



Pichai ha poi concluso: “È con grande tristezza che vi dico, in base alle ultime informazioni, che quattro persone sono rimaste ferite in questo orribile atto di violenza“.

Spari nel quartier generale di Youtube in California

Anche il presidente Trump ha monitorato l’episodio ed è stato immediatamente informato e aggiornato sulla vicenda. Successivamente ha twittato un messaggio di solidarietà

Infine, ecco alcune immagini dal luogo della sparatoria

Roberto Molino

Redazione CriminalMente



Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: