fbpx
Ucciso dal suocero per 60 euro

Ucciso dal suocero per 60 euro. Accade a Castel Madama, nella zona est della Capitale. La vittima si chiamava Alberto Delfini e aveva 25 anni. Lascia una compagna e un figlio di circa 5 mesi. L’omicida è il suocero Domenico Nardoni, 46 anni.



Il movente, secondo quanto riferito dallo stesso Nardoni, sarebbe un piccolo debito che l’assassino aveva nei confronti della vittima. Un debito di 60 euro. Tuttavia il quadro, secondo gli inquirenti, appare molto più complesso. E il debito sarebbe soltanto la punta dell’iceberg.

Ucciso dal suocero per 60 euro

Ucciso dal suocero per 60 euro. La confessione.

Venite subito, c’è mio genero a terra. Vedo sangue ovunque. Vi prego, fate presto“. Queste le parole al 112 di Nardoni. “Appena ho visto il corpo vi ho chiamato subito, avevo capito che era morto e non ho perso tempo a chiamare l’ambulanza“.



Tuttavia, qualche ora dopo, davanti al PM Luigi Pacifici, arriva la confessione dell’omicidio. “L’ho ucciso perché mi metteva pressione per dei soldi, ma io sto lavorando poco in questo momento. Non li avevo e ho sparato“. Confessione che non convince totalmente gli inquirenti.

Le indagini, quindi, continuano e si sono allargate ad altri parenti dell’omicida.

Nardoni, infatti, ha alle spalle soltanto qualche precedente per furto. Per queste ragioni, gli investigatori sono portati a pensare che l’uomo non abbia agito da solo. Altri familiari potrebbero aver accumulato debiti con la vittima. Ed ecco che la vicenda si trasformerebbe in una vera e propria faida familiare.

Ucciso dal suocero per 60 euro

Le indagini, quindi, proseguono. Sono coordinate dalla procura di Tivoli con i Carabinieri della compagnia di Tivoli e il nucleo investigativo di Frascati. L’unica certezza, ad ora, la dinamica dell’omicidio. Alberto Delfini sarebbe stato raggiunto da un unico colpo d’arma da fuoco a distanza ravvicinata. L’arma del delitto è un fucile semiautomatico che risulta rubato.

Roberto Molino

Redazione CriminalMente



Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: